Esame di abilitazione – Ottico

Quando è possibile affrontare l’Esame di abilitazione di Ottico?

Al termine del primo biennio, lo studente avrà acquisito le competenze che gli permetteranno dio sostenere l’esame di abilitazione.

Chi può affrontare l’esame di abilitazione?

All’esame di abilitazione di Ottico possono accedere coloro in possesso di un titolo di Scuola Secondaria di Secondo Grado, che abbiano affrontato il biennio di formazione in Ottica, venendo ammessi con una valutazione positiva all’esame. I candidati devono documentare, altresì, di aver svolto attività lavorativa o di tirocinio relativamente agli insegnamenti del corso di studio di ottica.
Possono accedere anche laureati o laureandi in Ottica e Optometria che necessitano di conseguire l’Abilitazione alla professione.

In cosa consiste l’Esame?

Come previsto dall’O.M. n. 457 del 15/06/2016: l’Esame di Abilitazione prevede una prova scritta, una pratica ed un colloquio. la prova scritta ha per oggetto tematiche inerenti alla professione di Ottico e coinvolge le seguenti materie: ottica, ottica applicata; discipline sanitarie (anatomia, fisiopatologia, igiene); diritto commerciale; legislazione sanitaria; lingua inglese. La prova pratica è diretta a verificare le capacità tecniche e le competenze operative dei candidati in relazione alla professione di Ottico. Il colloquio verte sulle materie oggetto della prima prova.

Che valore ha il titolo conseguito?

Il Diploma di Abilitazione Professionale conseguito è necessario per esercitare la professione di Ottico in Italia, ma è valido anche in tutta l’Unione Europea ed in altri Stati in cui vige la reciprocità del riconoscimento dei Titoli di studio.

2018 CENTRO STUDI SUPERIORI S.r.l. P.IVA/C.F. 02388300168 | Privacy Policy | Cookie Policy | CREDITS